Non solo attore e produttore, ma anche brillante artista figurativo: da sempre l’Acquario Francesco Salvi coltiva la passione per la pittura e la grafica, ed è per il festival un grande onore coinvolgerlo anche sotto questa veste. Mentre aspettiamo di vedere, nella serata del 7 agosto, The Game Changer, presentato in compagnia del regista e attore Thomas Kadman, ecco il manifesto da lui creato per il festival, liberamente ispirato all’opera di Sergej Michajlovič Ėjzenštejn – e segnatamente a La corazzata Potëmkin, suo indiscusso capolavoro – nato a Riga (Lettonia) il 22 gennaio 1898, e morto a Mosca per un attacco cardiaco a soli cinquant’anni, l’11 febbraio 1948, sempre all’interno del segno dell’Acquario.

Leave A Comment